Data

LA BOTTIGLIA BUCATA

Come succede a Lucia, siamo sempre molto stanchi, talvolta ci sentiamo esauriti e quando ci troviamo in queste situazioni il mondo può apparire un posto difficile in cui stare: tranquilli, talvolta avete ragione, il mondo intorno a noi non è sempre un luogo amichevole.

 

Oppure esso è in realtà un luogo molto amichevole, ma non riusciamo a coglierlo come tale perché sempre troppo impegnati a pensare ai nostri guai: se fossimo più sereni, vedremmo il mondo con colori migliori.

Quando siamo stanchi e affaticati si presentano situazioni particolari, crampi, difficoltà digestive, irregolarità dell’intestino, dolori vari e molto altro. Le soluzioni sembrano a portata di mano: farmaci, vitamine, integratori si trovano ovunque ormai e spesso ne assumiamo a piene mani.

 

L’impressione che ho a volte è che ci comportiamo come bottiglie bucate: introduciamo minerali farmaci o vitamine, prodotti meravigliosi che purtroppo rapidamente perdiamo come se ci fossero delle falle e il risultato è che non sempre si ottenga un beneficio quantificabile.

A volte i prodotti non bastano e siamo costretti ad aumentare le dosi per compensare.

Questo rappresenta una netta perdita di efficienza del sistema: una cosa che non possiamo permetterci a lungo. Diventiamo come bottiglie bucate sul fondo, per cui hai voglia a riempire!

 

Assumiamo certamente con saggezza, vitamine e integratori ma impegniamo parte delle energie e dei nostri soldi nella ricerca delle cause vere dei disagi di cui soffriamo, andiamo alla fonte e cerchiamo le falle del sistema. Un lavoro più oneroso inizialmente ma che darà certamente i suoi frutti: chiudiamo i buchi da cui fuoriescono le sostanze e vedrete che il processo diverrà più efficiente.

ALTRI
ARTICOLI